Ammira

La bellezza della Cattedrale di San Vigilio

Questa sezione permette la visita accurata della Cattedrale, godendo di immagini che danno la sensazione di stare all’interno dello spazio sacro. Recentemente sono state aggiunte alcune novità che negli ultimi anni hanno reso più bella e ricca la Cattedrale di San Vigilio, si tratta della Via Crucis in bronzo, collocata sul perimetro della Cattedrale, del monumentale presepe con figure quasi a grandezza naturale, infine è offerta la possibilità di “visitare” la mostra, realizzata nel 2020, a ricordo del centenario della ricollocazione delle campane.


Varchiamo la porta della Casa di San Vigilio e ci lasciamo catturare dall’austera bellezza, dal fascinoso silenzio e dalla quiete serena. Possa tu visitatore scoprire in tutti i suoi particolari la bellezza di questo luogo



Fuori le mura dell’antica Tridentum romana nel V secolo, Vigilio eresse una prima chiesa. Sopra di essa da oltre 800 anni si innalza la mole austera e serena della Cattedrale attuale.



Il coro è il luogo dove perenne risuona nel tempo la lode di Dio, quella lode che eternamente è cantata nelle sedi celesti. Gli angeli che adornano i dossali degli scranni nel loro silenzio ci insegnano questa realtà.



Accanto alla Cattedrale in quella che era la residenza dei vescovi, si trova ora il Museo Diocesano Tridentino, che custodisce le memorie di arte e di fede della Cattedrale e di molte chiese della Diocesi.



Leggendo le pareti del Duomo come fossero pagine di un libro, scoprendone le ferite e i segni, gli architetti hanno tentato di ricostruire le situazioni architettoniche che si sono succedute nel corso della storia.



Il presepe della cattedrale, solitamente visibile nei mesi di dicembre e gennaio in occasione del Natale del Signore.



Durante la grande guerra all’inizio del 1900, la Cattedrale era stata resa quasi muta del suono delle sue campane, requisite per trasformarle in armamenti. Questa mostra offre la possibilità di conoscere un pezzo di storia della prima guerra mondiale che forse è sconosciuta o dimenticata.


La via Crucis della cattedrale

I commenti sono chiusi.