10 ottobre
San Daniele Comboni
Nato a Limone sul Garda il 15 marzo 1831, si aprì all’ideale missionario
nell’Istituto di don Mazza a Verona. Ordinato sacerdote a Trento nel 1854, tre
anni dopo partiva per l’Africa.Nella
certezza che gli africani sarebbero divenuti essi stessi protagonisti della
loro salvezza, ispirato dal Signore presso la tomba di S. Pietro, ideò un
progetto per «salvate l’Africa con l’Africa». Nel 1867 fondò l’Istituto dei
Comboniani e nel 1872 quello delle suore Comboniane.Voce
profetica, annunciò nel Vaticano I che era giunta l’ora dell’Africa. Fidandosi
del cuore di Cristo, «che palpitò e soffrì anche per la Nigrizia» e sapendo che
«le opere di Dio nascono e crescono appiè del Calvario», spese tutta la sua
vita per gli africani e si batté per la loro liberazione da ogni schiavitù.
Consacrato Vescovo dell’Africa centrale nel
1877, morì stroncato dalle fatiche e dalle croci il 10 ottobre 1881 a Kartoum,
a soli cinquant’anni.  Il 17 marzo 1996 è
stato beatificato e il 10 ottobre 2003 canonizzato


Tutti i testi e le foto relativi ai santi, ad esclusione dei Santi delle Chiesa Tridentina, sono tratti da www.santodelgiorno.it